Ci sono emozioni che dividono la linea del tempo in un prima ed un dopo. A Vienna posso dire di aver incontrato il mio destino ascoltando lo splendido Concerto del M° Alvaro Pierri.
Il grande concertista si esibiva su due strumenti costruiti dal Liutaio Francese Daniel Friederich, uno in abete ed uno in cedro, assolutamente meravigliose. Ho analizzato vari piani di costruzione ed eseguito personalmente molti rilievi su strumeti del M° Friederich e sempre sono rimasta impressionata per l' essenzialità, maestria e perfezione nella loro costruzione. Da qui è cominciata la mia nuova avventura, un "dopo" ,dove , anni di costruzione e di esperienza si sono aggiunti alla ricerca e studio dei vari strumenti costruiti da questo grandissimo maestro ed ogni mio strumento è un tributo alla sua arte. Alla misurazione meccanica allo studio intrinseco dei materiali di ogni singola parte dello strumento, io aggiungo la mia esperienza, la mia sensibilità e l'infinito amore con cui mi dedico a questo lavoro